Le più grandi vittorie nella storia della Serie A

Alle volte capita per scherzo di dire “vi battiamo dieci a zero”, sia che si tratti della partita di calcetto tra amici, sia che si tratti di una previsione per una partita di campionato, parlando ad un amico di squadra avversaria. Tuttavia non è così semplice quanto sembri. Se si prendono in considerazione anche i campionati con le differenze più grandi tra qualità delle prime e delle ultime, arrivare al risultato di 10 a zero non è mai stato facile.

calciocheti

Torino – Alessandria: 10-0

A dire il vero, è avvenuto soltanto una volta, nella stagione 1947-1948. Era una giornata di fresca primavera quando il 2 maggio del 1948 a Torino, l’Alessandria fu travolta in casa con il risultato finale di 10 – 0. Dieci a zero. In un derby. Quel derby avrà lasciato sicuramente il segno.

Erano i tempi del grande Torino, quello dei tanti record e che poi nel 1949 andò a schiantarsi contro la basilica di Superga, sulla collina torinese.

Tragedia a parte, qualcosa dovrà essere scattato nelle teste dei giocatori, quel giorno del dieci a zero, per voler umiliare così tanto una squadra. Oppure, non se ne sarà potuto fare a meno. Eppure all’andata l’Alessandria era riuscita a strappare un dignitoso pareggio per 2-2. Considerando che il Torino vinse con 65 punti staccando di 16 le seconde (Milan, Juventus e Triestina), quel pareggio fu  davvero un successo.

Peccato che non gli valse a molto, considerando che a fine stagione l’Alessandria fu retrocessa, a 4 punti dalla Roma, quintultima, che invece si salvò. Altri tempi!

Venezia – Padova: 0-8

Sì, non c’è dubbio. E’ proprio il derby a infervorare maggiormente i giocatori di calcio. Il record di scarto in una vittoria appartiene proprio al Padova, che nella stagione 1949-1950 segnò 8 goal in casa del Venezia, capoluogo della regione Veneto di cui anche Padova fa parte come capoluogo di provincia.

Otto goal. Non c’è che dire: senza pietà! In quella stagione, comunque, il Venezia stava messo davvero male. Chiuse la stagione a 16 punti, in ultima posizione a 13 punti dalla penultima, il Bari. Terzultima, nuovamente la Roma, che si salvò.

Genoa – Milan: 0-8

Finalmente la prova che i grandi risultati non arrivano solo con i derby. Nella stagione 1954-1955, infatti, fu il Milano ad abbattersi con forza sul Genoa, segnando 8 goal in casa dei rossoblu.

Quell’anno, il Milan vinse lo scudetto, con 48 punti e 4 di distacco dalla seconda, l’Udinese, a sua volta seguita da Roma e Bologna. Il Genoa, invece, fece un campionato in ottica salvezza e riuscì nell’intento, arrivando a 31 punti.

A proposito del Milan, va detto che nella stagione 1972-1973 segnò un altro record, ancora imbattuto. Oltre alla vittoria con maggior scarto fuori casa a pari merito col Padova, il Milan riuscì nel 1972 a vincere nella partita di Serie A con più goal in assoluto: Milan – Atalanta finita 9-3. 12 goal in una sola partita, riuscite a immaginarvela? Un goal ogni 7,5 minuti. Il biglietto sarà valso sicuramente il suo prezzo.

Quell’anno, tuttavia, il Milan non riuscì nell’impresa di vincere lo scudetto, che invece lo vinse la Juventus con un solo punto di vantaggio. Seguiva la Lazio, a soli 2 punti dalla capolista. Proprio nell’ultima giornata di campionato, il Milan perse in casa del Verona per 5 a 3, mentre la Juventus vinse in casa della Roma per 2 a 1. Anche la Lazio, perse in casa del Napoli. In pratica, la Juventus vinse lo scudetto proprio all’ultima giornata.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *